Scarica Adobe Flash il player


Natura

L’altopiano carsico si trova alle spalle di Trieste, al centro della Mitteleuropa e unisce geograficamente l’Italia e la Slovenia. Il territorio si estende dal Golfo di Trieste fino alla valle del Vipacco in Slovenia.

Un'area di grandi contrasti, unita dalla particolarità dei paesaggi in cui la roccia carsica ha un ruolo da protagonista, intuibile fin dal nome - kar - cioè roccia in lingua indoeuropea.

Vista dal sentiero Rilke [Divulgando srl]

Al primo sguardo, il paesaggio rispecchia il tipico aspetto rupestre, con la roccia calcarea che irrompe su tutto il territorio. Tuttavia ad un osservatore attento, il Carso riserva il suo aspetto più mite ed affascinante che non smette mai di sorprendere.

Meta di amanti della natura, il Carso è uno spaccato variopinto di specie arboree.

La flora e la fauna costituiscono uno scenario unico nel suo genere, in cui le mutevoli condizioni climatiche hanno consentito a molte specie animali e vegetali di trovare un ecosistema in cui stabilirsi.

Questo territorio è sorprendentemente ricco di peculiarità che esercitano un grande fascino.


Tra le attrattive principali segnaliamo:

- Il Parco e le grotte di Škocjan
- La Riserva Naturale della Val Rosandra-Dolina Glinščice
- La Scuderia di Lipica
- Il sentiero Rilke
- Le bocche del Timavo
- La Riserva naturale delle Falesie di Duino

CONTACTS

Carsismo



Questo particolare fenomeno, presente in tutto il mondo, prende nome da quest’area. Fu su questo Carso che gli studiosi impostarono le loro conoscenze sulla dissoluzione delle rocce. La superficie sulla quale oggi noi camminiamo si abbassa di 3 centesimi di millimetro ogni anno. Sono 300 metri ogni milione d’anni!

L’acqua scava nelle fessure e fratture, dà origine alle grotte, nei milioni di anni il fenomeno si approfondisce anche di centinaia di metri. Ciò ha portato l’acqua del fiume a grande profondità.
Nello stesso tempo la superficie, abbassandosi, consuma e fa sparire i “tetti” delle grotte, di cui rimangono i resti volti in solchi allungati e spesso di forma irregolare, che si possono distinguere dalle doline.